Ristrutturazione edilizia: detraibile solo la sostituzione degli infissi con modifica di materiale


Nell’ambito di ristrutturazioni edilizie, in caso di sostituzione degli infissi, sono detraibili le spese di sostituzione con modifica di materiale o tipologia, in quanto ricondotti nell’ambito della manutenzione straordinaria. Non sono invece detraibili, in quanto ricondotti nell’ambito della manutenzione ordinaria, le spese di sostituzione degli infissi senza modifica di materiale o tipologia. Se direttamente correlati alla sostituzione degli infissi sono detraibili anche le spese di rifacimento, riparazione e tinteggiatura esterna con opere correlate (Agenzia Entrate – risposta n. 383/2019).

Nell’ambito delle spese di ristrutturazione edilizia sono detraibili le spese classificate come “manutenzione straordinaria”.
Pertanto è di fondamentale importanza capire quali interventi sono classificati come “manutenzione ordinaria” e quali invece sono classificati come “manutenzione straordinaria”.


Gli interventi di manutenzione ordinaria riguardano le operazioni di rinnovo o di sostituzione degli elementi esistenti di finitura degli edifici, nonché tutti gli interventi necessari per mantenere in efficienza gli impianti tecnologici, con finiture e materiali analoghi a quelli esistenti; caratteristica della manutenzione ordinaria è il mantenimento degli elementi di finitura e degli impianti tecnologici, attraverso opere sostanzialmente di riparazione dell’esistente.
Gli interventi di manutenzione straordinaria riguardano le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche alle destinazioni d’uso.
Pertanto, relativamente alla sostituzione degli infissi:
– sono riconducibili nella manutenzione ordinaria, e quindi non detraibili, le spese di sostituzione senza modifica della tipologia di infisso;
– sono riconducibili nella manutenzione straordinaria, e quindi detraibili, le spese di sostituzione con modifica di materiale o tipologia di infisso.


Se direttamente correlati alla sostituzione degli infissi, sono detraibili anche le spese di rifacimento, riparazione e tinteggiatura esterna con opere correlate. In tal caso, le suddette spese concorrono, al pari di quelle sostenute per la sostituzione degli infissi, alla verifica del limite massimo ammesso alla detrazione stessa.